Le 3 frasi che ti faranno perdere 11 mesi per laurearti

 

Agli esami, gli sciocchi fanno domande cui i saggi non sanno rispondere
Oscar Wilde

 

Luca si sentiva un idiota.

Mancava meno di un mese all’esame e non si era mai sentito così idiota per via di quella promessa:

Era appena incominciato settembre, e Luca si era ripromesso di non cazzeggiare più:”Quest’anno ho deciso: darò il massimo. Mi impegnerò, studierò tutto il giorno. 
Studierò analisi 1 la mattina, il pomeriggio farò diritto privato, e poi nei weekend faccio biologia e informatica, ed a gennaio mi darò ben 4 materie.”

Peccato che questo programma durò poco meno di tre giorni. Tra impegni di famiglia, amici, varie cose da fare, alla fine tenere fede a quel ritmo serrato risultò impossibile. Così quella sessione si diede a stento due materie , e tutti i suoi programmi  andarono in fumo.

E mentre stava seduto a rimpiangere di non aver studiato di più, vide attorno a sè una serie di facce felici: c’era, infatti, un gruppo di ragazzi che conosceva e considerava idioti, che esultavano per i loro voti.

Immagina come ti sentiresti: ci hai provato in tutti i modi, hai lottato contro te stesso e ti vedi surclassato da degli australopitechi con sembianze umane che riescono a prendere voti molto più alti dei tuoi.Ciò ti è già capitato tante volte e ti capiterà per il resto della tua vita perché non sai che:

Per prendere voti alti non conta tanto essere intelligenti, quanto saper studiare bene e con concentrazione.

Essere intelligenti aiuta, essere svegli altrettanto ma senza concentrazione e disciplina non serve a niente.Ecco perché spesso e volentieri vedi completi idioti darsi le materie, mentre tu che sei intelligente continui a prendere voti a ritmo di Valzer

Un due Tre , Un due tre, un due tre

 

Ecco che, solo se continuerai a leggere, scoprirai quali sono le 3 frasi che ti ripeti ogni volta che distruggono totalmente la tua concentrazione e disciplina e ti faranno laureare nel duemila e credici. Applicando questi semplici consigli, anche se studierai poco lo farai meglio di tutti gli altri.

Nota di Francesco: Lo capirebbe anche il più scemo dei Teletubbies che non sono le frasi che ti ripeti ma i comportamenti loro connessi che fanno sembrare il tuo libretto una distesa di neve e non ti fanno dare le materie! Stai tranquillo, assieme ad ogni frase troverai la soluzione che ti avvicinerà ad un bellissimo 30!

1. Oggi arrivo fino a qua

Lo so come fai, perché lo facevo anche io: appena ti siedi sfogli il libro, scegli un punto in base a quanto ti senti nella cacca e poi dici “Oggi arrivo fino a qua, in totale farò 82 pagine”. 

Poi però qualcosa va storto,magari passi il tempo a vedere le notifiche sul telefonino oppure stai ore e ore su una pagina, non capisci quello che leggi e ti senti stupido come una capra  dell’appennino. Fatto sta che non hai studiato 82 pagine, ne hai studiate a malapena 40 e nemmeno tanto bene.

Non è un problema tanto grave, capita a tutti, il dramma è un altro: il giorno dopo non dovrai fare 82 pagine, ma 82 più le 42 che non hai fatto il giorno precedente. Ora ragionaci un attimo su:

Se non riesci a fare 82 pagine in un giorno normale, come speri di farne 124 il giorno dopo?

Non puoi, e morale della favola perdi totalmente la voglia di studiare. Quei brutti momenti li ho passati anche io, sono momenti in cui, anziché studiare , preferiresti:

  • Guardare una maratona di tre ore de “Il segreto” con tua nonna
  • Odorare il sacco della roba sporca di una squadra di rugby dopo la partita
  • Sbattere il mignolo contro il comodino
  • Una cena romantica con Cristiano Malgioglio 

Too sexy

Invece ti tocca studiare, e lo dovrai fare pure bene se vuoi avere un minima speranza di non sentirti dire ” Ci vediamo al prossimo appello”.

 

In questo caso ti basta fare una cosa tanto semplice quanto efficace: darti un limite in termini di tempo. Infatti, secondo il professor Victor Vroom di Harvard, quando ti imponi un limite temporale la tua voglia di fare qualcosa aumenta drasticamente. Quindi puoi dirti:

  1. “Oggi studio 82 pagine” e invece ne studi 40 e il giorno dopo non studierai più; oppure
  2. “Oggi studio 2 ore” e anche se hai letto una sola frase le 2 ore sono passate ed il giorno dopo studierai ancora.

 

2. Ah quasi dimenticavo!

Ok sei seduto,finalmente stai studiando, e nemmeno tanto male, poi ad un certo punto ti viene in mente una cosa:

“Ma mi hanno commentato la foto del profilo e non ho risposto!!”

Allora stacchi tutto, apri facebook per circa 20 minuti e, appena ricominci, la tua concentrazione va a farsi benedire, e ritrovarla sarà impossibile. Se hai letto come trovare un idea da 147 milioni di dollari sai che questa è una cosa normale. Quando sei concentrato infatti emetti onde alfa che ti aiutano a ricordarti le cose. ( è un ottima tecnica da usare durante l’orale).

Capita spesso di studiare e ricordarsi che:

  • Devi comprarti le scarpe nuove
  • I tuoi maiali di Animal farm ti stanno morendo disidratati
  • Hai lasciato le lasagne nel forno
  • Ti ricordi che non hai un forno
  • Devi comprare il forno

Esiste una semplice soluzione a questo problema che massacra il tuo studio e ti porta alla bocciatura: portati un post-it ed ogni volta che ti viene in mente qualcosa scrivila per rimandarla a dopo!

3. Vado in bagno e ricomincio

Hai studiato per mezz’ora consecutiva, non hai alzato lo sguardo dal libro: BRAVO! Ti meriti un pausa per andare in bagno!

In teoria dovrebbe funzionare così: ti alzi dalla sedia, vai in bagno, ritorni a sederti e studi
In realtà la situazione è questa:

  • Ti alzi
  • Apri whatsapp
  • Apri instagram
  • Apri Facebook
  • Ti fai una partitina a candy crush
  • Fai un corso di danza latino-americana
  • Giri il mondo in 80 giorni
  • Fai una maratona in Irlanda
  • Torni a casa,Apri il frigo
  • Ci trovi le lasagne che avevi messo in forno

Alla fine la pausa è durata un’ora e mezza, la tua sessione di studio è finita  e non sei ancora andato in bagno. Tutto ciò è dovuto ad un nostro bug mentale: se non diamo un limite di tempo, la nostra mente tenderà a sprecare tutto il tempo possibile.

La prossima volta che ti siedi per studiare, scegli quando fare pausa e sopratutto dagli un limite al tempo

Meglio 5 minuti cronometrati che 2 approssimati!

Una ottima tecnica di cui ti ho già parlato è quella del pomodoro (esistono le App pomoro time iOS e Clockwork tomato per Android) ovvero 25′ di studio e 5′ di pausa. Se studi da solo la tecnica è troppo babba (NdF: semplice) e ti danneggerebbe. Il lasso di tempo scientificamente provato dalla Harvard Business review per ottenere migliori risultati è questo:

  • 90 minuti di studio (3pomodori)
  • 30 di pausa (1 Pomodoro)

Se vuoi proprio farti un regalo e prendere un voto alto al prossimo esame esiste un app. che si chiama Antisocial per bloccare l’accesso ai social durante lo  studio

Ricapitolando

Se mi segui da un po sai che non è la prima volta che dico queste cose, infatti entrambi i due blog più seguiti d’Italia sull’argomento mi hanno chiesto di scrivere qualcosa a riguardo  (EfficaceMente e Mindcheats) ma ho voluto riparlarne, anche se mi darà problemi, per aiutare chi legge il mio blog, illustrando le strategie più efficaci che uso per prendere voti alti.

Comunque la prossima volta che ti ritrovi a studiare e vuoi evitare di sentirti dire “Lei non è abbastanza preparato per passare l’esame”, allora D’ORA IN POI

  • Appena ti siedi per studiare dai alla tua sessione di studio un limite di tempo, mai di pagine;
  • Portati un foglio di carta o un post-it dove scrivere tutto ciò che ti viene in mente per rimandarlo a dopo;
  • Scaricati l’app del pomodoro e usala;
  • Non appena inizi a studiare, decidi quando e quanto lunga sarà la tua pausa (scegli tra 25 min o 90 min di studio);

Tra qualche giorno scriverò un articolo per studiare tutto nella metà del tempo necessario, ma sarà riservato agli iscritti al newsletter.

Per adesso: se ci tieni a non essere bocciato e vuoi finalmente smettere di perdere tempo davanti ai libri senza capirci una mazza applica queste 3 tecniche che mi hanno permesso di ridurre del 60% la mia perdita di concentrazione e inizia a renderti orgoglioso dei tuoi voti!

Vorrei ringraziare tutti quei ragazzi che si sono offerti spontaneamente di aiutarmi nella stesura del blog, sia chi corregge sia chi si occupa del marketing  (dal blog non ci guadagno niente e nemmeno loro, che idioti che siamo 😉 ). Se ti è sembrato utile l’articolo e ti vuoi aiutare, premi quella F in fondo per condividere l’articolo, ciò ti aiuterà a tenere fisse in testa le tecniche. (oltre che a rendermi felice 🙂 )

 

 

 

 

Make the difference

Francesco Cracolici

 

 

 

 

0saves
If you enjoyed this post, please consider leaving a comment or subscribing to the RSS feed to have future articles delivered to your feed reader.

11 thoughts on “Le 3 frasi che ti faranno perdere 11 mesi per laurearti

  1. Boh, avrò fatto una sessione in bianco per colpa di due mesi di studio con crismi del genere ma pure in mezzo dei corsi di stampo ingegneristico da seguire assiduamente perché accompagnati da laboratorio, seguiti da una sonora bocciatura, farò studi più difficili, ma rimango dell’idea che se uno non riesce a concentrarsi di suo quando studia, soprattutto con materie come Analisi che vanno studiate solo fino a un certo punto e dopo c’è solo di mezzo il cervello e come i maestri e professori precedenti te l’hanno preparato, è meglio che non si sforzi, perché altrimenti nel miglior caso finirebbe di non capirci niente uguale pure se passa l’esame perché grazie allo sforzo ricorda tutto a memoria e nel peggiore finirebbe per mollare tutto.

  2. Ogni volta che leggo penso che tu mi abbia messo una telecamera in casa e mi stia spiando. Articolo molto ben fatto 🙂

  3. “Australopitechi con sembianze umane”
    Mi fai morire AHAHAHAH

  4. Francè ho cntrollato ma nel forno non ci sono lasagne!

    Grazie Frank! 🙂

  5. Seguirò queste tecniche alla letter. Complimenti ,sei molto motivante! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.